DE MAGISTRIS: “C’E’ UN FILO CONDUTTORE CHE LEGA QUANTO ACCADUTO”

{mosgoogle}CATANZARO, 21 OTT – «La mia vita a rischio? Quello è un titolo giornalistico, io ho fatto un ragionamento più ampio». A dirlo è stato il pm di Catanzaro, Luigi De Magistris, in una intervista a Radiomontecarlo che ne ha diffuso il testo. «Ho detto – ha aggiunto De Magistris – che ci troviamo di fronte a ostacoli, intimidazioni, minacce, pallottole. Non riesco a leggere questi episodi in modo isolato. Ritengo che ci sia un filo conduttore. Tutto è cominciato quando ho avviato le indagini sui finanziamenti pubblici e sulle collusioni che ci sono nel momento dell'erogazione di questi finanziamenti e nella gestione degli stessi». Alla domanda, «indagato Prodi, Mastella chiede il suo trasferimento, indagato Mastella le tolgono l'indagine. Cosa pensa?», il pm ha risposto: «I fatti sono così chiari da leggere che anche un bambino delle elementari potrebbe capirli». (ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.